Italia sotterranea e l’Associazione Grotte turistiche italiane

Italia sotterraneaCOMUNICATO STAMPA.

Chi di voi non ha mai visitato una grotta turistica o il misterioso sotterraneo di una città?
Venerdì 22 aprile scorso è un giorno che sarà ricordato dagli appassionati delle bellezze ipogee, naturali e artificiali.
A Pertosa (SA), famosa per le sue cavità carsiche, in occasione dell’inaugurazione del primo Museo Italiano del Suolo, che aprirà ufficialmente i battenti il prossimo primo maggio, Francescantonio D’Orilia, presidente dell’Associazione Grotte Turistiche Italiane, che comprende 24 siti famosi per gli ambienti scavati dall’acqua nel corso di milioni di anni, tra i quali Frasassi e Castellana e Roberto Nini, presidente dell’Associazione Italia Sotterranea, che rappresenta 12 importanti luoghi aperti al pubblico sotto altrettante città come Roma, Torino, Bologna, realizzati nei secoli dalla mano dell’uomo, hanno firmato uno storico accordo di intesa. Tutte le realtà aderenti alle due Associazioni applicheranno tariffe ridotte a coloro che esibiranno il biglietto d’ingresso di uno degli altri siti, inizierà inoltre lo scambio del proprio materiale pubblicitario nelle reciproche sedi e verrà organizzata, durante i corsi di formazione AGTI, una giornata dedicata alle cavità artificiali, con il supporto della Società Speleologica Italiana, che comprenderà attività di ricerca, rilievi, campagne di misura, formazione degli operatori del settore.
Nel campo turistico si tratta di un accordo di portata nazionale che movimenterà ogni anno circa 1.200.000 visitatori, provenienti sia dall’Italia che dall’estero e permetterà di conoscere, in tempo reale, il ricco patrimonio che letteralmente “calpestiamo” ogni giorno, con indubbie ricadute economiche per i territori interessati.

QUI il video del Comunicato.