Dalla visita nel Rifugio alla storia di Bella Ciao: i giorni della Liberazione

Articolo di Sabrina Camonchia - la Repubblica, Bologna. "Dalla visita nel Rifugio alla storia di Bella Ciao: i giorni della Liberazione". Le iniziative al rifugio Vittorio Putti in occasione del 25 aprile.

“Ma al cassero di santo Stefano la memoria è stata cancellata”

Articolo di Sabrina Camonchia. Il testo pubblicato oggi su Repubblica Bologna, riporta integralmente la nostra segnalazione (apparsa sulla pagina Facebook degli Amici delle vie d'acqua/Bologna sotterranea qualche giorno fa, https://www.facebook.com/photo?fbid=4882200731893681&set=pcb.4705365649592660) riguardo la cancellazione di alcune "Segnalazioni Distintive" dal corpo sinistro

èTvRete7 Bologna – Il primo presepio in una vera e propria grotta a Bologna

Dal Telegiornale di oggi, 06/12/2021. Servizio di Massimo Ricci. Per la prima volta a Bologna un presepio allestito in una vera e propria Grotta. È il quello allestito all’interno dell’ex rifugio Putti, presso il Seminario Arcivescovile a Villa Revedin. Il luogo è particolarmente simbolico. Nei secoli passati è già stato luogo di culto.  

Da TRC il Rifugio antiaereo Vittorio Putti

Da TRC il Rifugio antiaereo Vittorio Putti. Il telegiornale di Bologna. Promo del servizio.    

Bologna: Rifugio antiaereo “Vittorio Putti”

by BOLOGNABLOG Bologna: Rifugio antiaereo “Vittorio Putti” (Link all'articolo). [....] Il Rifugio antiaereo “Vittorio Putti” fu l’unico esempio, a Bologna, di architettura ospedaliera militare in galleria realizzato durante la Seconda Guerra Mondiale. Costruito a supporto dell’Ospedale Ortopedico omonimo è ancora oggi il solo ricovero cittadino totalmente recuperato e

L’ultimo ululato della sirena antiaerea

30 Giugno 2020. Repubblica Bologna. Articolo di Luca Sancini. Unico rimasto tra quelli usati per salvare la popolazione tra il ‘43 e il ‘45 l’allarme è stato spostato nel rifugio di Villa Revedin. Dove suonerà ancora. Le prime bombe su Bologna caddero il 16 luglio del 1943. Poi seguirono due anni di ferro e fuoco con 94 attacchi degli aerei alleati sulla città, fino al 20

L’ultima sirena della Guerra sta per risuonare

Articolo di Nicola Bianchi. Ritrovata sul tetto di un edificio nell’area Staveco, segnalava i bombardamenti su Bologna. "Restaurata, si può visitare nel rifugio Putti" Quel suono freddo, agghiacciante e continuo metteva i brividi. Indicava che bisognava correre al sicuro, scappare velocemente, perché la morte stava piombando dal cielo. Dalle bombe sputate fuori dalla pancia degli aerei.

Nel rifugio di villa Revedin vite scampate ai bombardamenti

25/04/2020 La Repubblica. Articolo di Paola Naldi. Fu l’unico rifugio antiaereo a Bologna ad essere dotato di sala operatoria di emergenza e di infermeria, anche se l’illuminazione era scarsa e quasi mancava l’aria. E non metaforicamente, se alle pareti si potevano leggere cartelli del tipo “Silenzio. Qui l’aria è preziosa”, a fianco d’altre scritte che volevano essere di

èTvRete7 in visita alla mostra “Passaggi”

In occasione dell'inaugurazione della mostra "Passaggi" si è ricevuta l'importante visita della troupe di èTvRete7.  

L’Arte nel rifugio antiaereo a Villa Revedìn. Sculture, fotografie e video

La Repubblica Dal 05 luglio al 6 settembre, all'interno delle gallerie del rifugio antiaereo 1942 "Vittorio Putti", recuperato dall'Associazione Amici delle vie d'acqua e dei sotterranei di Bologna, si terrà la mostra d'Arte "Passaggi". Il gruppo di Bologna sotterranea è lieto, assieme alla Direzione del Seminario Arcivescovile, di mettere a disposizione questi luoghi non solo per le visite

L’Arte trova rifugio

Il Resto del Carlino, Articolo di Benedetta Cucci. Dal 05 luglio al 6 settembre, all'interno delle gallerie del rifugio antiaereo 1942 "Vittorio Putti", recuperato dall'Associazione Amici delle vie d'acqua e dei sotterranei di Bologna, si terrà la mostra d'Arte "Passaggi". Il gruppo di Bologna sotterranea è lieto, assieme alla Direzione del Seminario Arcivescovile, di mettere a

DEDALUS e la Bologna sotterranea

Grazie alla sinergia tra èTvRete7 e l'Associazione Amici delle vie d'acqua e dei sotterranei di Bologna-Bologna sotterranea, attraverso il Format DEDALUS il settimanale di approfondimento dell'emittente condotto da Massimo Ricci, nascono una serie di Speciali realizzati appositamente e dedicati alle parti nascoste della città metropolitana (sia in sotterranea sia in superficie), quella meno

DEDALUS Nuova stagione 2018-2019

Inizierà domani sera, mercoledì 05 settembre, alle ore 21.00 la nuova stagione di DEDALUS condotta da Massimo Ricci. In questa prima puntata le Chiuse di Casalecchio di Reno e di san Ruffillo così come non le avete mai viste. Ospite e cicerone d'eccezione, il Dott. Fabio Marchi, segretario del Consorzio dei Canali di Reno e Savena in Bologna. Gli Amici delle vie d'acqua hanno fornito

Heritage Times – The Pizzardi floor mill

A big hug for Jacopo Ibello. The Heritage Times  I was first exposed to the Mulino Pizzardi, or the Pizzardi flour mill, three years ago on the occasion of its first “official” opening after having been closed for 40 years. It was not an occasion for the public, but rather for volunteers who came to clean the building. The aim of the Municipality of Bentivoglio, the small village in

Bologna sotterranea con “Under Italy”

Nel mese di luglio sarà con noi la troupe televisiva di "Under Italy", serie documentaristica di Rai 5 condotta dall'archeologo americano Darius Arya. Anche questa collaborazione verrà portata avanti assieme al Comune di Bologna (Marketing Territoriale) e Bologna Welcome. Vi terremo aggiornati.... Under Italy

Superquark a Bologna, Alberto Angela gira la città nascosta

Il Resto del Carlino. Articolo di Federica Gieri Samoggia. La puntanta andrà in onda mercoledì 4 luglio su Rai1. Ecco dove sono state le telecamere. Bologna, 22 giugno - C’è la ‘solita’ Bologna quella di San Petronio,, delle Sette Chiese e di Palazzo d’Accursio o della Torre Prendiparte. E poi c’è l’altra: sotterranea e che naviga sulle acque. Alberto Angela, con il suo

Esce la Guida della Cripta di san Zama

L'Associazione Amici delle vie d'acqua e dei sotterranei di Bologna inizia i festeggiamenti del 20° Anniversario con un nuovo libro. Per tutti voi in anteprima la copertina (non definitiva) de "Guida della Cripta di san Zama". Verrà pubblicata a breve per i tipi della Paolo Emilio Persiani. Testi, in italiano e inglese, di Paola Porta, Francisco Giordano Ferraro e Lilia Collina. Il

Bologna la città delle acque e della seta

Segnaliamo il valente e gustoso libro curato dall'Amico Marco Poli "Bologna la città delle acque e della seta". Alle pagine 38, 40 e 41 sono pubblicate alcune fotografie (Conca di Corticella, Sostegni Bova, Battiferro e Grassi) di Massimo Brunelli - Associazione Amici delle vie d'acqua e dei sotterranei di Bologna.