Tresigallo – La città metafisica

Nel proseguire il censimento e l'acquisizione fotografica delle torri piezometriche della regione, il nostro girovagare ci porta a Tresigallo. Situata a metà strada tra Ferrara e le Valli di Comacchio, la cittadina si è presentata nella sua forma migliore, anche complice la bella e tersa giornata. Assai ben tenuta, silenziosissima (si udiva solo l'acqua della fontana), pulita (niente

Le acque di valle (seconda parte)

Sabato 4 giugno si è tenuta la seconda e ultima visita guidata dedicata al sistema idraulico di valle, ovvero là dove giungono le acque di Bologna. L'elevata umidità condita da una foschia quasi persistente sono state buone compagne di escursione fino a metà mattinata. Prima "Portoni Nuovi" (tenutasi il 26 marzo) e, appunto, ieri, "Gandazzolo" con i suoi 4 impianti gestiti separatamente

Torrente Ravone – nuovi rilievi

Assieme a Regione Emilia Romagna e Bonifica Renana. Mattinata di controlli, ispezioni, verifiche, misurazioni. Un sotto e sopra congiunto. Avanti di pari passo a rilevar pozzetti. Cartografie sempre più precise.

Il Rio Meloncello tra Saragozza e il Canale di Reno

Ispezione effettuata per conto della Regione Emilia Romagna (Agenzia Regionale per la Sicurezza Territoriale e la Protezione Civile, Settore Sicurezza Territoriale e Protezione Civile Distretto Reno, Ufficio Territoriale di Bologna) e per la Bonifica Renana. La discesa è servita anche a dipanare alcuni dubbi sull'effettivo andamento del piccolo corso d'acqua. 720 metri (rilevati dalla

Aggiornamento Corsi sulla sicurezza passiva e attiva

Tra le attività degli amici delle vie d'acqua e dei sotterranei di Bologna vi è anche quella, primaria, della sicurezza. Tra i vari nuovi corsi di aggiornamento, quello teorico-tecnico-pratico inerente le nuove tecniche RCP e BLS-D.

La Prefettura di Bologna – DEDALUS èTVRete7

Tratto da Storia e Memoria di Bologna. L'edificio si trova in via IV Novembre nn. 22-24. Fu voluto da Girolamo Caprara, che ne affidò il progetto a Francesco Morandi, detto il Terribilia. Compiuto nel 1603, vide poi -nel 1705- un ulteriore intervento di Giuseppe Antonio Torri e del suo allievo Alfonso Torreggiani. Il palazzo si compone di circa duecento locali, tra saloni e stanze di minori

Il mulino della Cà Gioiosa

"Ancora nel secolo XVIII° esisteva il mulino detto della Cà Gioiosa e lo stesso nome aveva il canale che si staccava dal Navile nel luogo oggi chiamato Chiavicone. Ora il canale che scorreva fra la Fossa Calcarata e il Navile, non esiste più; esiste invece ancora il rudere del molino, e a poca distanza, vicino al Navile, quello di un altro edificio una volta destinato, come precisa una perizia

Presentazione del volume “Aposa segreto” alla Cantina Letteraria di Bologna

Mercoledì 4 maggio dalle ore 18.30. Presentazione del libro “Aposa Segreto” di Massimo Brunelli e Francisco Giordano Ferraro. Dove: presso la Cantina Letteraria in via Mascarella 35/a (Bologna). Gli autori dialogheranno insieme a Fabio Franci, autore della mostra "Bologna, c'era... oggi" e dei bellissimi foto confronti tra la città in guerra e la Bologna attuale. Vi