Acque, sotterranei, rifugi: le carte intestate

Palazzo Maccaferri 1937- SBEDurante le lunghe ricerche nei tre archivi storici, tra le diverse migliaia di documenti visionati, vi sono centinaia di carte intestate (alcune veri capolavori di grafica) appartenenti alle varie Ditte e Aziende fornitrici del materiale utilizzato alla realizzazione di molti dei manufatti (soprattutto rifugi antiaerei) e dei siti, di cui l’Associazione si occupa. Ma non solo: forniture al comune, ai vari palazzi del Governo, alle Amministrazioni, al Comitato per la Protezione Antiaerea. Un grande patrimonio che rivaluta e fa conoscere anche le centinaia di piccole attività artigianali allora presenti in città, delle quali qualcuna continua ad essere tutt’ora in attività.

Nella foto: fattura emessa dalla SBE (Società Bolognese di Elettricità) con sede in palazzo Maccaferri (via dell’Indipendenza 69, ora I Portici Hotel) per la fornitura di energia elettrica all’impianto di illuminazione straordinaria in occasione dell’apertura del Congresso per le celebrazioni a Galvani: 25 ottobre 1937 XV.

Ricordiamo che la SBE confluì nella SADE, che a sua volta venne inglobata dall’ENEL.

Il documento qui riprodotto proviene dall’Archivio Storico della Provincia di Bologna.