Un fiume immaginario

2016-05-05 KINSHIP Invito

Giovedi 5 maggio 2016, alle ore 19.00, inaugura presso lo spazio DuePuntiLab, in via Solferino 19, a Bologna, la mostra Kinship a cura di Patti Campani. Kinship è un progetto realizzato da più artisti, da più voci fuse insieme in un unico corpo, dedicato al Fiume, al suo scorrere, al suo costante divenire pur restando se stesso nelle diversità e nella complessità del suo corso. Gli artisti

A Bologna passò… l’ultimo Cangaceiro

Mike ed Enrico

Qualche tempo fa l'Associazione Amici delle vie d'acqua fornì supporto logistico alla casa di produzione indipendente Caucaso per la realizzazione di un film-documentario. Tra i luoghi toccati dalla troupe vi fu il torrente Aposa e la Conserva di Valverde. Ecco i risultati che saranno presentati domani, 10 marzo, al Bergamo Film Meeting (unico titolo italiano in concorso nella sezione "Visti da

Bologna: l’Arte della Manifattura… (e delle acque)

bologna-04_save-industrial-heritage-italy

Da Save Industrial Heritage. Articolo di Jacopo Ibello. A differenza delle altre grandi città italiane, Bologna nella sua storia non è mai stata capitale di uno Stato o sede di una signoria. Il massimo di importanza politica avuta è stato “seconda città dello Stato della Chiesa”, il che non gli ha certo impedito di essere teatro di avvenimenti cruciali come l’incoronazione

GuerraInFame: il mulino Pizzardi di Bentivoglio

Mulino di Bentivoglio (14)

GuerrainFame è un progetto dedicato ai temi dell’alimentazione in Italia nel periodo dal 1915 al 1945. Nel portale si trovano materiali multimediali (filmati d'epoca, immagini) e documenti. Le risorse sono collocate in tre scenari cronologici che illustrano le strategie attraverso cui l’Italia ha affrontato i problemi dell’alimentazione nell’extra-ordinaria quotidianità dei due periodi

Templari a Bologna, due giorni di segreti e scoperte

thumb

Da Il Resto del Carlino.it Articolo di Federica Orlandi. Bologna, 6 febbraio 2016: una due giorni dedicata alle "Indagini e ricerche alla Magione templare di Bologna". Al convegno, diviso in tre sessioni e organizzato dalla Nottingham Trent University nell’ambito del progetto “Templars in Bologna”, dall’Associazione culturale Vincitori di Fossalta e dal Museo della B.V. di

Indagini e ricerche alla Magione templare. Mostra e ultime scoperte

pieghevole covegno scavo 1 2016

Venerdì 5 e sabato 6 febbraio verranno svelate le ultime scoperte effettuate presso la Magione templare di Strada Maggiore. Appuntamento presso la Sala dei Cavalieri, via Torleone 1/2D (venerdì) e il Museo della B.V. di san Luca, piazza di porta Saragozza 2/A (sabato). Tutti i dettagli negli allegati.

Da Trieste alla Sicilia, un’Italia sotterranea da scoprire

130052323-8f8ac999-e004-48c1-97e2-1e10fc7c04e1

Da Repubblica.it Articolo di Francesca Ciancio. "La discesa inizia a Trieste, in pieno centro, dove c'è l'entrata alla Kleine Berlin (la piccola Berlino), il più esteso complesso di gallerie antiaeree sotterranee esistente. Costruito durante il secondo conflitto mondiale, il ricovero è composto dalla parte dedicata ai civili italiani e da quella occupata dai militari tedeschi. Suggestiva

“Shamble” – Il video (Guest Star il Mulino Pizzardi a Bentivoglio)

12509908_780111215454215_7951793667348009119_n

Alcuni mesi fa i grandi spazi del Mulino Pizzardi a Bentivoglio furono utilizzati quale location cinematografica per la realizzazione del brano "Shamble" (Revenience). Solo chi è venuto a visitare l'opificio potrà riconoscerne (in parte) le particolari prospettive attraverso il bellissimo video qui pubblicato. E chi non è ancora venuto a trovarci, lo aspettiamo

Linea Verde Orizzonti – Bologna città d’acque e di canali

2015-01-02 Linea Verde Orizzonti

Sabato 2 gennaio è andata in onda la puntata di Linea Verde Orizzonti dedicata a Bologna, con l'inserimento dell'interessante sezione dedicata alla città sotterranea. L'Associazione Amici delle acque ha partecipato molto volentieri alla realizzazione dello Speciale. Grazie davvero alla Rai e al Settore Marketing Territoriale del Comune di Bologna. Ecco il filmato (minuto 44.30 per

That’s Italia – Bologna underground

That'sItalia_BoDicembre15-1 testo e foto Luca Pelagatti

That's Italia Testo e foto di Luca Pelagatti. È in edicola THAT’S ITALIA di Dicembre/Gennaio con tanti contenuti speciali, a iniziare da un REGALO che abbiamo pensato per Voi: ITALIA NEL PIATTO dedicato ai menù delle feste secondo la tradizione delle Regioni Italiane. Tante ricette facili e di grande effetto scelte, dagli antipasti ai dolci, per stupire i vostri ospiti. In più, uno

Città d’acque riscoperta in un libro

2015-12-04 RdC Presentazione Bologna labirinti d'acqua

Da il Resto del Carlino. Articolo di Nicoletta Barberini Mengoli. C'è una ricchezza che abbiamo e non lo sappiamo... Con l'uscita in tutte le librerie del libro "Bologna labirinti d'acque - Guida, itinerari e percorsi", edito da Paolo Emilio Persiani (con il prezioso supporto del Consorzio dei canali di Reno e Savena, della Ferretti Impianti, con il patrocinio di ASCOM - dove si è

La Nippon Television e Bologna d’acque

NipponTelevision-Bologna sotterranea-Amicidelleacque (2)

"La Nippon Television manda in onda, da diversi anni, un documentario dal titolo "Percorsi d’acqua", in cui viene presentata una città del mondo anche attraverso la cultura legata all’acqua, che siano fiumi o fontane o canali, oppure, anche, iniziative particolari legate all’acqua. La prossima puntata ha come sotto-tema la via Emilia, e quindi presenteremo alcune delle città attraversate

Alla scoperta delle meraviglie di Bentivoglio (con brivido finale…)

Mulino Pizzardi-foto tratta da www.bentivogliominismart.it

Da Repubblica.it Articolo di Giulia Echites. L'associazione Amici delle acque organizza una visita guidata al Castello, al Palazzo Rosso e al Mulino (che col biglietto si contribuisce a restaurare). E qui un gruppo di ricerca di Imola avrebbe scoperto dei fenomeni paranormali. Mettiamola così: voi avrete la possibilità di esplorare gli edifici più belli di Bentivoglio (il Castello,

Mille anni di storia sotto ai nostri piedi: viaggio nella Bologna sotterranea

Bologna sotterranea-canale di Reno-Amici delle acque-Consorzio della Chiusa-Massimo Brunelli (5)

Da Repubblica.it Articolo di Giulia Echites. BOLOGNA - Quante volte vi sarete affacciati dalla finestra in via Piella, quello scorcio romantico che proprio per la vista sul canale del Reno è stato rinominato la Venezia bolognese? Ogni giorno tantissimi turisti si fermano per fare foto, coppie di innamorati si scambiano promesse e anche i più distratti lanciano un’occhiata. Ma avete mai

Amici delle vie d’acqua e dei sotterranei… è Bologna

èBologna_Acque_COL - Copia

Da parte di Urban Center Bologna, sono stati rilasciati all'Associazione Amici delle vie d'acqua e dei sotterranei di Bologna/Bologna sotterranea, 5 loghi personali per il progetto City Branding. I marchi sono inerenti alle attività che svolgiamo da tanti anni.  

Templari a Bologna e il tunnel sotto Strada Maggiore

2015-10-25 Templari a Bologna-Giampiero Bagni-Amici delle acque-Bologna sotterranea

L'Associazione Vincitori di Fossalta assieme all'Associazione Amici delle vie d'acqua e dei sotterranei di Bologna/Bologna sotterranea, presentano la Conferenza di Giampiero Bagni nell'ambito della Festa Internazionale della Storia dell'Università di Bologna. Presenterà il giornalista Massimo Ricci di E'Tv-Rete7. Per l'occasione si potrà visionare parte della ricostruzione 3D di Bologna

RAI 3 TG Regione, le gallerie del rifugio antiaereo di villa Revedin

TGR-520x300

Da RAI 3 TGRegionale, edizione delle 19.30. Servizio di Giorgio Tonelli. Villa Revedin, rifugio antiaereo, minuto 8.20 circa.

Si svela il rifugio del cardinale. Un riparo per centinaia di bolognesi

[C-BOL - 6]  CARLINO/GIORNALE/BOL/06 ... 14/08/15

Dal Resto del Carlino Bologna. Articolo di Federico Del Prete. LA CERTEZZA storica non c’è, ma molto probabilmente sotto quelle gallerie si nascose anche l’allora cardinale Giovanni Battista Nasalli Rocca. Di sicuro, nel rifugio antiaereo di Villa Revedin si salvarono dalle bombe centinaia di persone: non solo i collaboratori del prelato, ma anche i malati, i medici e gli