Chi siamo

La nostra storia (in breve):

L’Associazione Amici delle vie d’acqua e dei sotterranei di Bologna nasce formalmente nel 1998, ma già da tempo si occupava della storia idraulica cittadina e si è sempre avvalsa del volontariato di alcuni dei propri soci.

E’ regolarmente iscritta nel Registro delle Libere Forme Associative e vanta un folto gruppo di appassionati e di operatori del settore.

Il fine associativo è quello di divulgare il patrimonio storico di tutto quanto ha legato e lega tutt’ora Bologna all’acqua, che per secoli ne ha fatto la fortuna e la ricchezza.

Essendo membri del Circuito “Italia Sotterranea” e dell’”Associazione Europea  dei Canali”, possiamo  contare su valide interconnessioni, collaborazioni e  scambi.

L’Associazione è la prima Organizzazione di Bologna che ha fatto conoscere alla città e al mondo intero luoghi recuperati dopo secoli di abbandono e a farne un grande richiamo turistico.

Sono parecchie migliaia le persone che, grazie a noi, hanno visitato in tutta sicurezza i sotterranei bolognesi.

Negli anni abbiamo patrocinato pubblicazioni e convegni specializzati, ma soprattutto, siamo presenti come Organo di supporto scientifico e di ricerca per Enti, Istituti, Scuole e Università, che hanno attinto a piene mani ai nostri archivi e alle nostre conoscenze e competenze. Diverse sono le tesi di laurea alle quali “partecipiamo”, prestando ampia collaborazione ai laureandi  ed ai loro professori Relatori.

Di riflesso, questo grande e rispettoso amore per il capoluogo emiliano ci porta a diffondere anche altri siti, non sempre legati direttamente all’acqua. Seguiamo con la stessa passione, anche tutto ciò che riguarda cripte, sotterranei civili e militari, nonché i numerosi rifugi antiaerei ancora presenti, dislocati sia in città, sia in provincia. Di questi ultimi luoghi, in cui cercarono scampo migliaia di persone durante i bombardamenti che flagellarono la città, intendiamo farne una vigorosa attrazione, così come sta succedendo in tante altre parti d’Europa. La domanda per poterli visitare è sempre più crescente e, con il valido supporto delle Istituzioni, stiamo lavorando operosamente nella ricerca e nello studio dei siti e di tutta la documentazione disponibile.

BOLOGNA SOTTERRANEA®, BOLOGNA MUSEI SOPRA E SOTTO® e BOLOGNA UNDERGROUND® sono marchi registrati di proprietà dell’Associazione.

Sotto questa egida, vi è la sezione tecnica, di ricerca e studio dell’Associazione amici delle vie d’acqua e dei sotterranei di Bologna. Il suo obiettivo è quello di riscoprire le parti più nascoste della città e di proporle a cittadini e turisti attraverso visite guidate, mostre fotografiche, convegni, libri, articoli e tutto quanto può essere utile alla divulgazione e alla promozione di siti e argomenti.

I fini che l’Associazione si propone sono:
  1. Di promuovere, direttamente o a mezzo dei partecipanti, tutte quelle iniziative idonee a diffondere, sia a livello nazionale che internazionale, la conoscenza della storia idraulica e del reticolo sotterraneo della città di Bologna e dei suoi dintorni;
  2. Di svolgere attività di collegamento e collaborazione con le Istituzioni, l’Università, le Organizzazioni, gli Enti, sia pubblici che privati, attivi nei settori della ricerca storica, dell’archeologia, del recupero e della valorizzazione delle vie d’acqua interne, dei siti sotterranei, nello sviluppo turistico ed ambientale, effettuando anche studi e curando pubblicazioni e documenti storici e cartografici;
  3. Di organizzare e promuovere manifestazioni ed eventi di ogni tipo, quali convegni, seminari, incontri culturali, rassegne, meetings, mostre, iniziative benefiche, finalizzate alla migliore diffusione della conoscenza, dell’origine e dell’evoluzione delle vie d’acqua interne e dei siti sotterranei;
  4. Di sensibilizzare le Istituzioni a tutti i livelli, affinché promuovano programmi di intervento ed adottino tutte le iniziative più idonee alla diffusione della conoscenza delle vie d’acqua interne e dei siti sotterranei, ed al contempo al loro recupero, ripristino e valorizzazione.
Estratto dello statuto dell’associazione (Art. 4):

4.1. L’Associazione è transnazionale, apolitica, aconfessionale, apartitica e non ha alcuna finalità di lucro.

4.2. Si intende costituita da quanti sono intervenuti al presente atto, e da quanti vi aderiranno successivamente secondo le modalità fissate dallo Statuto e dal Regolamento.

4.3. L’Associazione ha per scopi esclusivi la promozione e lo sviluppo della conoscenza della storia idraulica, dei sotterranei e delle bellezze nascoste della città di Bologna e dei suoi dintorni, il recupero, il riuso e la valorizzazione delle vie d’acqua interne con particolare riferimento al Canale Navile.
L’associazione intende altresì porsi come Istituto di supporto culturale, storico, tecnico, scientifico e di assistenza a favore delle Istituzioni locali, dell’università, dei vari Enti nazionali ed internazionali che operano nel settore delle vie d’acqua interne, di Centri di ricerca e di Operatori Privati.

4.4. A tal fine l’Associazione di propone:

  1. di promuovere, sia direttamente sia a mezzo dei partecipanti, tutte quelle iniziative idonee a diffondere, sia a livello nazionale che internazionale, la conoscenza della storia idraulica e del reticolo sotterraneo della città di Bologna e dei suoi dintorni;
  2. di svolgere attività di collegamento e collaborazione con le Istituzioni, l’Università, le Organizzazioni, gli Enti, sia pubblici che privati, attivi nei settori della ricerca storica, nell’archeologia, nel recupero e nella valorizzazione delle vie d’acqua interne, dei siti sotterranei, nello sviluppo turistico ed ambientale, effettuando anche studi e curando pubblicazioni e documenti storici e cartografici;
  3. di organizzare e promuovere manifestazioni i ed eventi di ogni tipo, quali convegni, seminari, incontri culturali, rassegne, meetings, mostre, iniziative benefiche, finalizzate alla migliore diffusione della conoscenza, dell’origine e dell’evoluzione delle vie d’acqua interne e dei siti sotterranei;
  4. di sensibilizzare le Istituzioni a tutti i livelli, affinchè promuovano programmi di intervento ed adottino tutte le iniziative più idonee alla diffusione della conoscenza delle vie d’acqua interne e dei siti sotterranei, ed al contempo al loro recupero, ripristino e valorizzazione;
  5. di stipulare accordi, convenzioni e contratti, di assumere partecipazioni in società ed enti e promuovere enti, associazioni, ricevere donazioni e contributi di terzi, e intraprendere qualsiasi altra iniziativa nell’interesse dell’Associazione e dei Soci.

4.5. L’Associazione non ha il potere di rappresentare e/o assistere in sede giudiziale i singoli Soci, se non è preventivamente autorizzata.

 

ELENCO NOMINATIVO CARICHE ASSOCIATIVE

PRESIDENZA
Avv. Antonio de Capoa.
VICEPRESIDENZA E SEGRETERIA
Sig. Massimo Brunelli.
CONSIGLIO DIRETTIVO
Avv. Antonio de Capoa, Dott. Daniele Armaroli, Dott.ssa Anna Brini, Sig. Arturo Piana, Sig. Massimo Brunelli, Ing. Mauro Magagnoli, Ing. Roberto Sgargi.
COMITATO SCIENTIFICO
Ing. Roberto Sgargi, Dott. Armando Brath, Dott. Angelo Zanotti, Arch. Francisco Giordano, Dott.ssa Paola Rubbi, Dott. Fabio Giusberti, Ing. Mauro Magagnoli, Dott. Fabio Marchi, Dott. Giancarlo Roversi, Dott. Alessandro Zanasi.
REVISORI DEI CONTI
Dott. Andrea Dalle Donne, Dott. Leonardo Volpini, Dott. Domenico Geluardi.
TESORIERE
P.I. Anna Piazzi.

Mail: segreteria@amicidelleacque.org