La Sala operatoria di emergenza nel rifugio di villa Revedìn

I numeri del recupero sala operatoria rifugio Revedin-Bologna sotterranea (9)

LA SALA OPERATORIA DI EMERGENZA nel rifugio antiaereo in galleria del Seminario Arcivescovile - Villa Revedìn torna ad essere visibile e fruibile alle prossime visite guidate. Appena sarà possibile allestirla ne daremo, come sempre notizia, attraverso i vari aggiornamenti. Da visionare le fotografie inserite in allegato. Ci si renderà così conto, speriamo da parte di chi legge, del grande e

M’illumino di meno edizione 2018

LETTERA DI PRESENTAZIONE

ATTENZIONE! EVENTO ANNULLATO PER MALTEMPO. CONTATTARE PER INFORMAZIONI IL 347/5140369, Bologna sotterranea. Venerdì 23 febbraio, ore 18.00, via Porrettana 187. Ingresso gratuito, ma limitato a 50 pax, alla Chiusa di Casalecchio di Reno. La redazione di Caterpillar e Rai-Radio 2 dedicano la quattordicesima edizione della manifestazione "M'illumino di Meno" alla bellezza del

Libero il rifugio antiaereo di villa Revedìn

Lavori rifugio antiaereo villa Revedìn-Bologna sotterranea

Dalla prossima settimana inizierà la fase finale (speriamo ma forse non sarà proprio così) della rimozione totale del materiale ceramico (in ottimo stato) ancora contenuto nelle gallerie del rifugio antiaereo del Seminario Arcivescovile-Villa Revedìn. Chi fosse interessato a visionare ciò che è rimasto potrà presentarsi sabato 17 febbraio alle ore 15.30 presso il ricovero antiaereo. Chi

Nuove ricerche, esplorazioni e studi sotterranei

Nuove ricerche-Bologna sotterranea (5)

Fino a quando saranno in corso le ricerche, gli studi e le esplorazioni, non possiamo ancora divulgare il luogo visibile in queste fotografie. Possiamo però dirvi che è altamente suggestivo, entusiasmante e che c'è ancora molto da scoprire. Siamo lieti di potere contribuire a questo nuovo progetto che porterà ottimi risultati.... speriamo inoltre, un domani, di potere aprire il sito anche al

Area ex Staveco

Staveco-Bologna sotterranea (4)

La storia della zona collinare posta subito fuori il centro storico di Bologna tra via San Mamolo e via Castiglione come luogo dedicato a funzioni militari ha inizio nel 1796, quando i Francesi comandati da Napoleone instaurano un ospedale e una caserma in alcuni edifici dell’adiacente Convento dell’Annunziata. Passata la città sotto il controllo austriaco, l’area si espande con la